4 Ott 2018

Cryptominer nelle chiavette Usb

Uno studio di Karspersky Lab rivela che le chiavette Usb sono sempre più colpite da virus definibili come “cryptominer”

Stando alle ultime ricerche di Kaspersky Lab 1 virus su 10 di quelli rilevati sulle chiavette Usb è un cryptominer.

Il numero delle vittime di tali attacchi è in aumento di anno in anno.

Ma cosa fanno questi cryptominer?

In pratica sono dei virus in grado di infettare il proprio computer ed effettuare il mining di criptovalute utilizzando la potenza di calcolo del proprio PC per poi inviarne risultato ad un server controllato dall’autore del virus.

Al momento i paesi più colpiti da tale minaccia sono Asia, Africa e Sud America. Tuttavia si sono registrati casi anche in Europa e Nord America.

Come difendersi?

  • Accertarsi sempre dell’origine delle chiavette da voi utilizzate evitando di utilizzarle se provengono da un computer che sapete essere stato infettato da qualche virus.
  • Disabilitate l’Autoplay per le periferiche collegate (nella rete trovate delle guide dettagliate a riguardo)
  • Aggiornate sempre il vostro antivirus.
  • Se notate dei comportamenti strani sul vostro computer potreste essere stati infettati, provate ad effettuare delle scansioni complete con il vostro antivirus. Se il comportamento del computer dovesse continuare ad essere diverso dal solito pur in presenza scansioni negative da parte del vostro antivirus interpellate un esperto informatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi